COMUNE DI BAIANO

baiano

Comune della provincia di Avellino, adagiato alle pendici meridionali del Massiccio del Partenio, è raggiungibile mediante l’autostrada Napoli-Bari, oppure tramite la SS. 7 bis. Le origini del paese sono incerte; le prime attestazioni antropiche risalgono all’età del ferro. Si ipotizza che il nome derivi da Valleo, uno dei principali cittadini della vicina urbs abella, vissuto ai tempi del basso impero e discendente da una nobile famiglia romana. Durante il XIX Secolo Baiano ebbe un grosso incremento demografico, diventando la cittadina più popolosa del comprensorio e, questo, grazie anche alla costruzione della ferrovia Napoli-Baiano, inaugurata l’11 luglio 1885. Il paese fu interessato da due grossi flussi migratori tra il 1860 e il 1866 e, tra il 1887 e il 1914. Durante la seconda guerra mondiale e, precisamente, il 18 settembre 1943, fu bombardata; ciò comportò una fuga della popolazione verso la montagne di Avella e di Quadrelle ove si rifugiò nel timore di nuovi attacchi. Nel corso del XX secolo si ebbe un altro grande flusso emigratorio verso l’Europa del Nord. Dopo la fine del secondo conflitto mondiale il paese visse un lungo periodo di tranquillità interrotto dal terremoto del 23 novembre 1980 e da quello dell’11 febbraio 1981, il cui epicentro fu registrato proprio nel territorio comunale.