COMUNE DI SANT'ANGELO A SCALA

Sant'Angelo

Piccolo centro agricolo della provincia di Avellino , sorge alle falde del Monte Vallatrone , nel versante nord occidentale del massiccio del Partenio , a 560 metri s.l.m. Le origini del paese sono antichissime. Il nome è ascrivibile alla presenza di una grotta alla quale si accedeva risalendo una scala scavata nella roccia. In questo luogo, passaggio strategico per raggiungere Avellino, i longobardi decisero di edificare un fortino per difendere il territorio circostante dalle continue scorribande di orde di barbari. Alla fine del 500 ad opera di Giulio da Nardò e dal suo compagno Giovanni Figuera, fù fondato il Santuario dell’Incoronata concepito come una sorta di cittadella fortificata per custodire la vocazione eremitica dei religiosi. La denominazione dell’eremo e del Santuario dell’Incoronata si deve alla regia corona che ornava la statua. Il paese partecipò alla rivoluzione del 1820 e ai moti politici del 1848-49 numerose furono le vittime durante le Guerre Mondiali, come testimoniato dal monumento ai caduti eretto in paese.