COMUNE DI SUMMONTE

Summonte

Oggi il Comune di Summonte, provincia di Avellino, rientra nel Parco del Regionale e nella Comunità Montana del Partenio. Si trova a un’altitudine di 738 metri s.l.m. e dista 8 Km dal capoluogo di provincia. Fu fondata nel V secolo da alcune famiglie nolane per sfuggire alle devastazioni di Genserico, Re dei Vandali. Summonte si è formato alle pendici del Monte Vallatone, ai confini del vecchio feudo di Montevergine. Dal punto di vista orografico, il territorio ha una zona di altura che dall’abitato sale verso la montagna, con ampie faggete, un pianoro e profili rupestri ricchi di vegetazione. Poi c’è un’area prevalentemente collinare che degrada verso la Valle avellinese. L’economia locale si regge sul settore terziaria anche se esistono alcune attività agricole di tradizione, come quelle legate alla produzione delle nocciole, impiegate nell’industria dolciaria e nelle castagne. Sviluppata è soprattutto la produzione di torroni e cioccolata. Un carattere tradizionale poi mantiene la pastorizia con i suoi prodotti tipici. Summonte, si caratterizza anche per la notevole produzione di prodotti tipici. Per i salumi abbiamo le sopressate di maiale e di cinghiale; per i liquori famosi sono quelli di castagne e di erbe ma anche il nocino e il fragolino. Altri prodotti ricercati sono al marmellata di castagne, il miele, i funghi e il tartufo nero. Accanto ai numerosi edifici religiosi, va segnalata la Torre Medioevale, che fu edificata dagli Angioini sui ruderi di un castello normanno/svevo che sorgeva al centro di un borgo fortificato con funzione di presidio territoriale. L’Area Parco, di cui Summonte fa parte, è caratterizzata da numerosi sentieri, che partendo dai centri urbani, si sviluppano tra i boschi di castagno e faggio e conducono a luoghi dalla valenza naturalistica rilevante.